KIRIA SU DEVIANTART!

Ormai lo sapete che la mia prima grande passione della vita è stata il disegno.
Purtroppo, per motivi vari, ho passato gli ultimi dieci anni a “copiare” i disegni altrui, facendo quello che in musica si chiama “cover”, senza mai comporre niente di mio. Alla fine ci ho dato un taglio: se mai disegnerò qualcosa di inventato da qualcun’altro, lo farò interpretando il soggetto a modo mio. Chi mi segue su Youtube se ne sarà già accorto, immagino. E’ da tanto che posto solo disegni originali e non più mere copie!
Adesso che finalmente ho intrapreso la strada per cercare me stessa, ho pensato di iscrivermi a Deviantart, quella piattaforma per artisti più o meno amatoriale dove si condividono le immagini. Ho postato solo i miei disegni originali: niente L, Aisaka, Olaf o Goku, per capirci, però troverete una Vaiana in stile chibi! Reinterpretare un personaggio può essere una bella sfida e un divertimento!
Se volete seguirmi o anche solo dare un’occhiata, mi trovate qui: http://kiriaeternalove.deviantart.com

Se volete semplicemente chiacchierare con me, vedere cosa faccio e di che parlo, quando capita faccio delle mega live su Youtube: https://www.youtube.com/user/EternaLoveLC
Se invece volete stalkerare Norvy, potete farlo qui: https://www.facebook.com/NorvyEternaLove
Grazie a tutti per l’attenzione! Fatemi sapere se c’è qualche soggetto che vorreste propormi. Per San Valentino un ragazzo mi ha proposto di disegnare qualcosa sull’amore omosessuale e al momento sto disegnando una scena in cui ci sono tre coppie: due ragazze, un ragazzo e una ragazza e due ragazzi!

TUTORIAL: COME DISEGNARE LE FORME MASCHILI

Come promesso, la serie di tutorial sul secondo canale sta procedendo! Dopo il video dedicato alle forme femminili, ecco a voi quello dedicato alle forme maschili! I prossimi tutorial saranno invece focalizzati su come disegnare da zero la figura maschile e femminile.

Gli uomini possono essere suddivisi in tre grandi categorie (più o meno interconnesse tra di loro) in base alla loro ossatura e distribuzione del grasso corporeo. Solitamente, la percentuale di grasso presente nel maschio è piuttosto bassa, ma c’è una generale tendenza ad avere una zona di accumulo preferenziale, ovvero l’addome, a causa dell’azione degli ormoni maschili.
Le cinque categorie, così come vengono chiamate spesso anche in ambito fashion, sono: “triangolo invertito“,”rettangolo“, “cerchio/mela“. Alcuni siti di moda suddividono in altre categorie in base al peso dell’uomo in questione, finendo solo per creare delle figure molto simili tra loro. Le figure maschili presentano meno varianti rispetto a quelle femminili poiché non è presente la variabile “fianchi”; solitamente, i maschi hanno i fianchi proporzionalmente stretti rispetto al resto della loro ossatura.

Di seguito, troverete i disegni che mostro nel video per illustrare le differenze tra le varie tipologie di fisico; apparentemente, da vestiti, i ragazzi che ho disegnato sembrano molto simili tra loro, ed è qui che l’artista toglie i veli e mostra le differenze!

forme-uomini
Da sinistra a destra abbiamo: “triangolo invertito”,“rettangolo”, “cerchio/mela”.
forme-uomini1
In questa immagine, ho riassunto i punti focali di ciascuna forma fisica, fissandone visivamente i concetti grazie alle forme stilizzate a cui ciascun fisico assomiglia.
forme-uomini2
In questa immagine, ho riassunto i punti focali di ciascuna forma fisica, fissandone visivamente i concetti grazie alle forme stilizzate a cui ciascun fisico assomiglia.

TUTORIAL: COME DISEGNARE LE FORME FEMMINILI

Come promesso, la serie di tutorial sul secondo canale sta procedendo! Avevo pensato di mostrarvi un tutorial su come disegnare una donna a figura intera, ma prima ho ritenuto giusto mostrare le varie tipologie di corpo femminile, per uscire un po’ al di fuori del monotono panorama dei cartoni animati e aggirarsi di più nella vita reale!

Le donne possono essere suddivise in cinque grandi categorie (più o meno interconnesse tra di loro) in base alla loro ossatura e distribuzione del grasso corporeo. Le donne hanno un’alta percentuale di grasso, anche quando sono perfettamente in forma, ed è proprio come si distribuisce questo grasso a fare la differenza.
Le cinque categorie, così come vengono chiamate spesso anche in ambito fashion, sono: “clessidra“, “pera/triangolo“, “rettangolo“, “triangolo invertito“, “cerchio/mela“. Questi nomi derivano dalla figura a cui la donna somiglia.

Durante il mio percorso di apprendimento, ho avuto la fortuna di scoprire un blog di moda (gestito dalla competente e gentilissima Anna Venere, che saluto) grazie a cui ho raccolto un po’ di informazioni che vorrei condividere con voi. Cosa c’entra la moda con l’anatomia e il disegno? Entrambi hanno come obiettivo il rendere giustizia alla bellezza di ciascun corpo, solo che lo fanno da strade diverse! Se siete appassionati di moda, questo è il link del blog: http://www.modaperprincipianti.com
Mi è stato molto utile per imparare un po’ di trucchetti d’abbigliamento e mi ha permesso di affinare il mio modo di vestire; io ero quella sempre in jeans, scarpe da ginnastica da uomo e felpe nere, non dimenticatelo.

Qui sotto troverete i disegni che ho usato per mostrare le varie tipologie di donna esistente: come potrete vedere, quando sono vestite sembrano tutte molto simili tra di loro, ma la verità è quella che si nasconde sotto i veli di ciascuna!

Buon disegno a tutti, e soprattutto ricordatevi che Jessica Rabbit nella vita vera NON esiste! O meglio, ci sono ragazze che hanno speso una fortuna dal chirurgo estetico per assomigliarle, ma non siamo qui a parlare di questo. 🙂

forme-donna
Ogni ragazza è vestita in modo da rendere onore alla propria forma fisica, ma visto che siamo qui per disegnare, dovremo togliere quei bei vestitini! Da sinistra (ovvero dalla ragazza vestita di viola) a destra (ragazza vestita di verde) abbiamo: “clessidra”, “pera/triangolo”, “rettangolo”, “triangolo invertito”, “cerchio/mela”.
forme-donna1
In questa immagine, ho riassunto i punti focali di ciascuna forma fisica, fissandone visivamente i concetti grazie alle forme stilizzate a cui ciascun fisico assomiglia.
forme-donna2
In questa immagine potrete apprezzare le figure nella loro interezza per coglierne meglio le peculiarità e le loro differenze.

Disegnando gente nuda!

KIRIA scrive: C’è poco da essere imbarazzati: il corpo umano è una meravigliosa macchina da studiare sotto ogni punto di vista, e il disegnatore non gradisce che la stoffa si interponga tra il suo occhio e il suo soggetto. Ecco alcuni dei miei ultimi schizzi, che hanno come punto focale primario la colonna vertebrale e la cassa toracica! Avevo in progetto di farne uno al giorno, ma poi mi è piovuta addosso una valanga di altre cose! L’importante è tenersi comunque in esercizio… vero?!
30dayschallenge4 30dayschallenge530dayschallenge630dayschallenge7

30 Days Challenge: DISEGNA UNA FIGURA UMANA OGNI GIORNO! – 1° parte

KIRIA scrive: Ho deciso di impormi una sfida perché voglio migliorare il più possibile nel disegno, in particolare per quanto riguarda le figure umane, con particolare enfasi sul corpo, sulle ossa e sui muscoli. Le regole sono queste: ogni giorno ho tempo dal momento in cui mi sveglio fino a quello in cui devo andare a letto per disegnare la bozza di una figura umana; posso portarmi un pochino avanti o ritardare appena, ma i disegni fatti dovranno comunque essere 30, allo scadere della sfida!
Se qualcuno è interessato a vedere i miei scarabocchi, li pubblicherò qui sul blog. 🙂
30dayschallenge130dayschallenge230dayschallenge3

Bimba manga per la mamma di KIRIA

KIRIA scrive: Oggi è il compleanno di mia madre, che ogni volta che mi vede disegnare mi dice “Disegnami una bambina! Disegnami una neonata!”. Stavolta ho deciso di accontentarla… in stile manga! Non disegno praticamente MAI bambini piccoli, quindi… Spero che le piaccia! 😀

Per chi fosse interessato al disegno dal punto di vista tecnico, per colorarlo ho svuotato il repertorio: ho usato copic, pastelli a secco, pastelli acquerellabili e due diverse penne a china.