Il libro di Norvy è nato dalla mia passione, nessuna casa editrice mi ha chiesto di scriverlo

Molti di voi sanno che sto ricorreggendo le bozze del mio libro per l’ultima volta.
Per dovere di cronaca, devo informarvi che nessuno mi ha chiesto di scrivere un libro. Molti youtuber vengono contattati dalle case editrici per scrivere per loro. Non è questo il caso. Io mi sono fatta un mazzo enorme per trovare qualcuno che volesse dare una possibilità a me e a Norvy. Ho preso tante porte in faccia, tanti rifiuti silenziosi da quelle case editrici che agli altri youtuber non hanno negato nulla. E’ stato abbastanza deprimente. Avevo quasi perso la speranza e stavo già pensando a come fare a pubblicare da sola, se non fosse che alla fine ho conosciuto la Kimerik, l’unica che ha letto per davvero la mia storia.

So di aver scritto qualcosa di piacevole e divertente, che in qualche modo può tenere compagnia al lettore e strappargli più di un sorriso. Io so di amare davvero la scrittura, ho dedicato diversi anni della mia vita ad affinarmi e a compiere degli studi in quella direzione. E’ una passione che ho da sempre. Quando frequentavo le scuole medie, la mia professoressa d’italiano mi incoraggiò a scrivere e da allora non ho più smesso.
Ci tenevo a farvi sapere tutto questo. Norvy non verrà alla luce perché qualcuno me lo ho chiesto, Norvy è nato dalla mia testa (e da quella di Luca) e dalla volontà di comunicare a tutti voi quel che sentivo dentro. Norvy è frutto della mia creatività e ho ancora tanti progetti e tanti personaggi da presentarvi. Un giorno vi presenterò Tommaso, lo studente universitario con la vita perennemente incasinata, e poi vi presenterò la regina-dea di un regno sull’orlo della distruzione… E chissà, magari ho già in mente il seguito del libro di Norvy!