“Harry Potter e la maledizione dell’erede” – J.K. ROWLING (NON CONTIENE SPOILER)

Ho appena finito di leggere “Harry Potter e la maledizione dell’erede”. Ci ho messo poche ore a concluderlo, avida lettrice quale sono.
Parliamo di impressioni a caldo: mi è piaciuto? Sì. Scorre benissimo e fa venire una gran voglia di proseguire. Ha un ritmo molto incalzante.
Ho notato qualche forzatura? Non direi forzatura, quanto accorciamento dei fatti. Dopotutto, questo libro altro non è che il copione di un’opera teatrale che dura circa cinque ore, e immagino che non fosse il caso di allungare ancora la vicenda. Spero tanto di poterla vedere recitata dal vivo, un giorno.
I personaggi mi hanno convinto? Sì e no. Ron sembra veramente un personaggio inutile messo lì solo per far ridere. Eppure non è proprio così che me lo ricordavo.
Ci sono incongruenze con i libri precedenti? Beh, probabilmente qualcosa ci deve essere, magari mi verrà in mente a breve, o magari non ci farò caso perché sono passati anni dall’ultimo libro di Harry Potter che ho letto.
Non farò spoiler, anche perché ho intenzione di registrare un video in cui parlerò più approfonditamente di questo libro, però… c’è da restare sorpresi, ecco. Non sorpresi “WOW!”, ma almeno sorpresi “OOOH!”.
Naturalmente, tutti gli amanti della serie di Harry Potter devono leggere questo libro, a costo di incavolarsi per alcune scelte e di emozionarsi per altre. E’ difficile pensare che dopo quel perfetto finale del settimo libro ci possa essere ancora qualcosa, però a quanto pare c’è eccome, anche se forse, per il momento, J.K. Rowling ha davvero finito di stupirci. Ah, ultimissima cosa: chi, come me, si ricorda ancora i vecchi nomi quali “Paciock”; “McGranitt” eccetera, si prepari a stramaledire i nuovi traduttori,

P.S.: Il video che ho intenzione di fare conterrà spoiler, e parleremo più approfonditamente di questo quesito che vorrei porvi: alla fine, questo erede maledetto, chi diamine sarebbe?!

Pubblicato da

Kiria EternaLove

Aspirante scrittrice e disegnatrice, youtuber e videogiocatrice per passione e per vocazione da nerd.

15 commenti su ““Harry Potter e la maledizione dell’erede” – J.K. ROWLING (NON CONTIENE SPOILER)”

  1. [SPOILER ALERT]
    Sono felice sia piaciuto anche a te, Chiara e la penso pure io come te (soprattutto per Ron), rispetto ai cognomi, pur avendo letto la serie con le nuove traduzioni ho sempre tradotto “McGonagall” in “McGranitt”. Ora andiamo al dunque: Anche io mi sto ancora cercando di capire chi sia questo “Erede Maledetto”. Nel libro l’unico ad essere chiamato “Erede” è Scorpius ma dopo aver smentito le voci sul suo conto credo proprio che non sia lui. Albus non ha proprio niente di “Maledetto”, è solo un adolescente con crisi di mezza età. Infine credo proprio che l’ “Erede” che stiamo cercando sia sempre stato sotto i nastri occhi: Delphini Riddle. Chi può essere più “Maledetto” della figlia del Signore Oscuro?

    1. La traduzione è la maledizione dell’ erede, l’erede è Albus,e la sua maledizione è essere figlio di Harry

  2. Anch’io ho letto Harry Potter e la maledizione dell’erede e mi è piaciuto tantissimo.E concordo su tutto ciò che hai detto 🙂 Sono veramente felice perché,oltre al fatto che aspettavo una tua recensione, speravo che ci fosse qualcun altro che ne avrebbe parlato bene.
    In poche parole,la trama è bella,i personaggi pure (un po’ meno per Ron che sembra aver preso un testificate in testa…?)… Insomma,mi è piaciuto.

  3. La storia è miserella e mi ha ricordato in maniera un po’ imbarazzante il film “Ritorno al futuro II”

  4. ATTENZIONE, SPOILER! 😛
    Sinceramente lo trovo utile come carta igenica; non da mettere nel panino ma, beh… avete capito.
    Lo trovo un’enorme fan fiction, con enormi buchi di trama ed enormi forzature (un esempio sono i genitori di Delphi, dato che non aveva senso che avessero un figlio insieme); oltretutto i personaggi principali sono il contrario dei genitori, e i genitori stessi sono completamente stravolti; per esempio Ron è completamente scemo, ed Hermione seppur sia una delle maghe più intelligenti della sua epoca, non è in grado di pensare ad un indovinello che dei bambini di 13 anni non siano in grado di risolvere. Non mi aspettavo la caratterizzazione dei libri, dato che è un copione teatrale, ma sinceramente mi aspettavo qualcosa di più dalla Rowling. Poi ognuno ha le sue idee ed è giusto poter pensarla come si vuole 😛
    Aspetto il video ^^

    1. è anche vero che l’opera non è che approvata dalla Rowling. oltre questo la penso esattamente come te

  5. A me non mi è mai piaciuta la saga di Harry Potter,anche se io sono una “mangia libri”.
    Quando ho in libro dammi qualche ora e già lo finito 🙂

  6. ma no dai, io ho letto “the cursed child” ed è solo una fanfiction scritta male. proprio tu che sei una scrittrice mi fai questo? mi dici che ti è piaciuto? NON CI CREDO, è campata per aria, è strana, ha una trama costruita sul nulla, non ha nemmeno il tratto “evolutivo” di tutti gli altri libri, senza contare il fatto che è scritto come “scaletta” dell’opera teatrale (ma quelli sono dettagli)
    in ogni caso il nome originale è “The Cursed Child” ossia “il bambino maledetto” e ovviamente il bambino è delphi,che si ipotizza sia la figlia di Lord Voldemort (visto che è campata per aria???) da qui “erede”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.