Kiria EternaLove – Libri e Link!

L’assassino delle fiabe, e altre strane storie

❤️ E-book: https://amzn.to/2ZwlFCL
❤️ Cartaceo: https://amzn.to/2J0pD0e

Mi avvicinai. Notai con orrore che una persona stava dormendo proprio in mezzo a quei fiori. Era una ragazza; aveva i capelli neri e il rossetto rosso. Sul volto aveva un fondotinta troppo pallido per la sua carnagione. Mi avvicinai ancora, tremando. Aveva le braccia conserte sul petto e tra le mani stringeva una mela rossa morsicata. Un biglietto, scritto a macchina, era stato lasciato accanto a lei: “Il principe non verrà mai a svegliarla dal suo sonno“.

Le avventure di Norvy, il gatto immaginario di Luca e Chiara

❤️ Amazon: https://amzn.to/2Zk3Vz6
❤️ Sito dell’editore: http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=2783

Due giovani ragazzi adottano un micino grigio e lo portano a casa, inconsapevoli del fatto che è in grado di parlare e lamentarsi come (e peggio) di un essere umano! Come cambierà la loro quotidianità con questo insolito inquilino?

Ti piace come scrivo/disegno? Se ti va, seguimi anche su YouTube e Twitch! Ti aspetto!

❤ YouTube: http://www.youtube.com/EternaLoveLC
❤ Instagram: https://www.instagram.com/kiriaeternalove/
❤ Wattpad: https://www.wattpad.com/user/KiriaEternaLove
❤ Twitter: https://twitter.com/kiriaeternalove
❤ Deviantart: http://kiriaeternalove.deviantart.com/gallery/
❤ Facebook: https://www.facebook.com/KiriaEternaLove
❤ Patreon: https://www.patreon.com/kiriaeternalove
❤ Blog: http://www.EternaLoveCL.com
❤ Steam: http://steamcommunity.com/id/KiriaEternaLove/
❤ Spreadshirt: https://shop.spreadshirt.it/kiriaeternalove
❤ Twitch: https://www.twitch.tv/kiriaeternalove

“L’assassino delle fiabe” è in vendita su Amazon!

Dopo mesi di ripensamenti e preoccupazioni, finalmente la raccolta di racconti L’assassino delle fiabe e altre strane storie” è disponibile su Amazon!

Oltre ai racconti L’assassino delle fiabe e Bello da morire, troverete l’inedito Il racconto, una storia di follia percorsa da una scia di sangue lunga parecchi anni…

Grazie a tutti per avermi supportato fino a ora! E per favore, se il libro vi piacerà, lasciatemi una recensione positiva!

Ma dove sono finita?!

Oggi mi sono messa a sistemare un po’ questo blog, che giace mezzo morto ormai da tempo immemore. Ho riletto i vecchi articoli: recensioni, fumetti, pensieri, tutta roba che non posto più. Tempo permettendo, ricomincerò a farlo. Anche perché ci sono un sacco di cose che vi devo raccontare, per esempio riguardo i libri che sto leggendo e che ho letto, o i film che vi consiglio o qualunque cosa vogliate! Ho un bel librino pieno di spunti che cercherò di buttare giù… Come al solito, restate sintonizzati!

A proposito: ho messo in sicurezza la connessione del blog. Non che prima ci fossero i ladri, comunque. Se notate, adesso nella barra del browser noterete un htttps. Quella “s” sta per “sicurezza”. Era materia d’esame all’università questa cosa ma non chiedetemi di più, vi prego.

STO PER PUBBLICARE UN E-BOOK!

Ok, finalmente posso dirvelo. Avete presente L’assassino delle fiabe e Bello da morire? Sono due racconti che ho pubblicato nel mio blog e pure su Wattpad, letti complessivamente più di 30.000 volte, e posso solo dirvi grazie!

Sapete che il mio sogno è diventare una scrittrice, no? Bene, ho scritto un terzo racconto, più inquietante e macabro degli altri, completamente inedito, trasformando la raccolta in una trilogia dal titolo “L’assassino delle fiabe e altre strane storie”. E indovinate un po’? Presto la raccolta sarà in vendita su Amazon come e-book (e costerà solo il prezzo di un caffè)! Al momento sono in fase di revisione, per consegnarvi il racconto al meglio della sua forma. Manca ancora la prefazione, la copertina e diverse altre cosucce, ma non temete: manca poco!

Intanto, vi lascio i link del primo episodio di ciascuno:

La laurea? Ma che l’ho presa a fare?

Laurea, che ti ho presa a fare?

Ok, non è niente di nuovo. Solo uno stupido aggiornamento sulla mia vita al momento. Sono ancora una youtuber a tempo pieno? Oh, sì. E cercherò di rimanerlo almeno part time, nel caso strano in cui trovi mai lavoro. Perché lo sto cercando, eh sì. Mi tocca.

Per la piccola Kiria è giunto il momento di tornare ad essere Chiara e trovare qualcosa da fare. Magari nell’ambiente della scrittura. Ghostwriter, copywriter, creative writer, tuasorella writer… Chiedo troppo, vero? Ah, aspetta, ma io ho una laurea… E non mi serve a niente. Mi avevano detto che un sacco di ragazzi trovavano lavoro in fretta con il tipo di laurea che ho io. E ci ho pure creduto. Bischera. Invece sono qui che ogni giorno leggo gli annunci e spero. Sapete come si dice in Toscana? “Chi visse sperando morì cacando”. E allora buon gabinetto a tutti i laureati che la laurea possono anche appenderla al chiodo. Letteralmente.

Tutti i miei link più importanti

Vuoi stalkerarmi? Qui trovi la lista dei siti in cui puoi farlo!
PROPOSTE COMMERCIALI: kiriaeternalove@outlook.com

❤ Patreon: https://www.patreon.com/kiriaeternalove

❤ YouTube: www.youtube.com/c/KiriaEternaLove
❤ Twitch: https://www.twitch.tv/kiriaeternalove
❤ Il mio primo libro: https://amzn.to/2RWpr4P

❤ Instagram: https://www.instagram.com/kiriaeternalove/
❤ Spreadshirt: https://shop.spreadshirt.it/kiriaeternalove
❤ Wattpad: https://www.wattpad.com/user/KiriaEternaLove
❤ Deviantart: http://kiriaeternalove.deviantart.com/gallery/
❤ Facebook: https://www.facebook.com/KiriaEternaLove
❤ Blog: http://www.EternaLoveCL.com
❤ Steam: http://steamcommunity.com/id/KiriaEternaLove/

C’è mancato poco!

Forse nessuno leggerà questo commento, e magari a nessuno importa leggerlo, ma sappiate che il blog si è appena salvato dal mio essere cretina grazie al signor Alessandro che ha risposto alla mia chiamata all’assistenza. Per qualche ora avevo completamente perso la possibilità di accedere a questo blog. I moderatori ci hanno provato a darmi una mano, ma stavamo brancolando tutti nel buio. Comunque ora è tutto ok.

Stay tuned…

Quando un personaggio esce spontaneamente dal tuo libro

Vi siete mai chiesti cosa accade quando un personaggio di un libro decide di andarsene da quel libro? Non pensate possa succedere? Oh, sì che può. A me è capitato. E adesso ci sono un sacco di pagine vuote che devo riscrivere. E lo farò, non temete.
Immaginatevi un libro quasi finito, un libro a cui manca solo la conclusione per essere praticamente terminato. Immaginatevi che a un passo da quel finale, a cui pensate ormai da mesi, vi venga voglia di guardarvi indietro e vi accorgiate che uno dei personaggi che avevate inventato ha fatto i bagagli e ha cambiato vita. E’ come scalare una montagna e scoprire, una volta in vetta, di non essere affatto arrivati alla vetta.
Cosa fa uno scrittore in questi casi? Dice addio a quel che aveva scritto e ricomincia da zero, salvando quel che merita di essere salvato e lasciando andare tutto il resto.
In fondo cosa volete che sia riscrivere un libro, dopo che si è riscritto la propria vita?

Ok, adesso la smetto di fare metafore. Scusate, è che le trovo divertenti. Mi fanno sembrare intellettuale e quindi mi viene voglia di abusarne. Comunque, al di là dei significati occulti di questo messaggio, il senso è semplicemente questo: avevo quasi terminato di scrivere il seguito di “Le avventure di Norvy”, ma al momento Norvy non è più il “gatto immaginario di Luca e Chiara”, dunque devo fare qualche sistemazione (leggasi come: devo riscrivere praticamente da capo).
Norvy e io abbiamo passato momenti peggiori, una riscrittura non ci spaventa affatto. Nel frattempo, preparategli un po’ di lasagne per ingannare l’attesa.

Quando l’ispirazione non arriva

Non so bene in che percentuale l’ispirazione e l’allenamento contribuiscano a creare qualcosa. Sono entrambi due parametri di cui non si può in alcun modo fare a meno. Tuttavia, si può creare un’opera perfetta dal punto di vista tecnico ma priva di emozione, così come è possibile comunicare efficacemente quello che si sente in una forma pessima. Quale delle due mancanze è più grave? Dipende tutto dall’occasione, suppongo. Dubito che qualcuno si aspetti di emozionarsi leggendo un articolo sull’ultima tendenza in fatto di ombretti e smalti, ma sicuramente non vorrà vedere “H” messe a casaccio e congiuntivi in libertà.
Ok, vi ho sentiti.
“Kiria, che cosa stai cercando di dire?”
Voglio dire che sto scrivendo poco, diamine. Aspetto l’ispirazione, l’aspetto, l’aspetto… Meglio se cambio approccio e me la vado a cercare. Non è proprio vero che non sono ispirata, semplicemente non lo sono per quanto riguarda la scrittura. Ho disegnato con soddisfazione diverse vignette e ho persino ripreso a disegnare un po’ a mano. Ma non mi basta. Sono una maledetta scrittrice, e come tale devo scrivere. Scrivere. Scrivere. SCRIVERE. E lo farò. Avete presente tutti quei manichini privi di volto che ho disegnato mentre studiavo l’anatomia del corpo umano? Proverò a trattare la scrittura nello stesso modo. Mi allenerò di più, scriverò di più, disegnerò di più, registrerò di più… Ok, ho capito. Hermione, passami la giratempo!

Blocco dello scrittore (sì, di nuovo)

Parliamoci chiaro.
Al momento ho le mani in tre libri. TRE. Un fantasy che mi ha preso la mano, uno young adult novel e il sequel di Norvy, che come potete facilmente immaginare ha bisogno di qualche migliaio di modifiche. Sono tutti e tre pieni di errori da far schifo e di cambiamenti da fare. Qualche cavia si è volontariamente offerta di aiutarmi e sono molto grata per questo.
Ma non sto scrivendo più niente, porca miseria.
Non riesco quasi a disegnare, figuriamoci a scrivere.
Il mio prossimo progetto è un ebook con tre racconti del mistero (vedi “L’assassino delle fiabe”), ma non riesco a scrivere il terzo. Non trovo un finale. E l’altro racconto, “Bello da morire”, è concluso ma non pienamente soddisfacente.
Il mio cervello sta galleggiando in un mare di cose in sospeso (dal punto di vista lavorativo intendo) e io sto annaspando come una cretina. Ma sapete cosa? Va benissimo così. Sto bene. Ricomincerò a scrivere prima o dopo.
Il mio cuore è di nuovo intero, non intatto, perché le cicatrici restano anche dopo che la ferita è chiusa, ma quel che non ammazza rende solo più forte.
Sono più forte? Sì.
Mi sono persa d’animo? Ovvio.
Mi sono rialzata? Ci ho provato in tutti i modi.
Ce l’avrei fatta da sola? Mai.
Ho ricominciato a ridere? Sì.
Sono soddisfatta della mia vita? Sì, ma voglio lottare con ogni goccia del mio sangue per dare tutto quello che ho dentro. E dentro ho veramente tanto.