TRASFERIMENTO IN CORSO: RAGNI, TUBI ESPLOSIVI E TELEFONI PREISTORICI

Sapete cosa succede ad andare in una casa che è ormai disabitata da più di un anno?
Immaginatevi due ragazzi (nella fattispecie, Luca ed io), in macchina, sommersi da pacchi, pacchetti, valigie e sacchi, che guidano in mezzo alle salite per raggiungere un appartamento in cui non vive più nessuno da un bel pezzo. Prima di approdare verso il nuovo covo, i due hanno bisogno di una sosta al supermercato, che chiude nel giro di dieci minuti, giusto in tempo per afferrare un po’ di cibo e qualche prodotto per l’igiene, pagare e farsi sbattere fuori dalle guardie.
Dopo aver parcheggiato (in salita) e aver scaricato i bagagli, finalmente i due si mettono ai fornelli per mangiare, perché non hanno praticamente pranzato e stanno morendo di fame. Peccato che non ci sia la lavastoviglie, che non ci sia niente di pronto, che il forno non funzioni e che le poche pentole che ci sono siano da lavare, ovviamente.

Una volta riattivata l’acqua calda e il gas, igienizzato il lavello e il gabinetto, rifatto il letto e sistemato i primi oggetti, è il momento di lavare le pentole, preparare qualcosa di caldo e servirlo nei piatti di plastica. Dopo una cena rinfrancante, pensiamo che sarebbe bello rilassarci un po’, ma uno dei due (ovvero io) suggerisce di fare un giro ricognitivo per controllare di non avere ragnatele che ci piovano in testa. Così, dopo essersi armati di Swiffer e torcia (del cellulare), inizia la caccia alle ragnatele… e ai ragni. Non dirò quanti ce n’erano, ma vi dirò che gli angoli del soffitto erano cimiteri oppure nidi di ragni giganti. Che schifo e che ribrezzo!

l_swifferdusterxxl
Ecco l’aggeggio con cui abbiamo debellato la minaccia di aracnidi.

Una volta bonificata la casa, giunge il momento di provare ad usare i vari rubinetti; tutto pare funzionante, finché la manopola dell’acqua calda del bidè fa tremare talmente tanto la casa da far sembrare i tubi sul punto di esplodere! Fortunatamente, si tratta solo di bolle d’aria nei tubi, che al momento sono uscite. Per qualche motivo, però, il rubinetto del bagno non eroga più acqua calda a meno che non venga aperto anche il rubinetto della vasca da bagno. Misteri dell’idraulica.

La cosa bella di questa nuova casa è la connessione: finalmente abbiamo la stramaledetta fibra! Sfortunatamente per noi, un paio di compagnie telefoniche si sono accorte già della nostra presenza, e hanno cominciato a tormentarci con varie telefonate atte a farci cambiare contratto. Dovreste vedere i telefoni che ci sono qui; secondo me, molti di voi non li hanno nemmeno mai visti, se non a casa di qualche bis bis bisavolo. Il telefono in camera da letto ha i numeri disposti a cerchio: per comporre il numero, bisogna infilare il dito nel buco corrispondente alla cifra che si vuol comporre e fare il giro in senso antiorario. Nell’epoca del touch screen, vi assicuro che è improponibile.

telefonoantico
La cosa che più mi sorprende è che questi cosi funzionino ancora!

Insomma, al momento abbiamo il frigo vuoto, la dispensa quasi vuota, la lavastoviglie assente, le valigie ancora accampate nell’ingresso e una postazione da registrazione che fa eco da tutte le parti, però la casa adesso è pulita e abbiamo abbastanza vestiti di ricambio. Staremo un po’ a vedere come ce la caveremo nei prossimi giorni!

Pubblicato da

Kiria EternaLove

Aspirante scrittrice e disegnatrice, youtuber e videogiocatrice per passione e per vocazione da nerd.

18 commenti su “TRASFERIMENTO IN CORSO: RAGNI, TUBI ESPLOSIVI E TELEFONI PREISTORICI”

  1. Quindi avete traslocato in una casa in mezzo al nulla…perché li arriva la “fibra”?! O.o
    Che se poi per fibra intendete “modem nuovo dove entra un cavo del telefono ed escono i cavi per gli altri telefoni e computer” allora mi sorprende un botto che un telefono ad impulsi funzioni ancora! Se poi non é ancora arrivata e non avete ancora toccato l’impianto telefonico sappiate che non dureranno ancora per molto, se oppure con “fibra” intendete qualcos altro che non va via doppino, beh…

  2. Comunque vi immaginate se in minecraft mettevano lo swiffer per combattere i ragni al posto della spada? XD
    Scherzi a parte, buona fortuna con la “nuova” casa!
    Visto che mi pare di aver capito che strarete li per parecchio….

  3. sono sicuro che non siate qui a Pachino solo per una cosa, non c’è la fibra,ma tutto il resto c’è (ragni,ragnatele,case abbandonate,troppe salite)

  4. Io l’ho visto quel tipo telefono a casa mia ma me lo ricordo molto vagamente perchè ero molto piccola e anche perchè non sapevo usarlo quindi non lo consideravo. Grazie per il tutorial XD anche se adesso abbiamo un altro tipo di telefono a casa.

  5. Spero che stiane bene… Sapete io odio i ragni,e mi fanno anche un po paura! Provo ad immaginare la vostra situazione. Ho una domanda per voi… Ma strette li per un po’ di tempo o avete combinato definitivamente casa??? Tanti saluti e buona serata cari Luca e Chiara:-)

  6. Quel telefono c’è la mia nonna a casa sua,è impossibile da usare!!! Vo capisco io in 11 (ho undici anni) anni ho fatto 4 traslochi. (rip amicizie XD XD XD XD) spero che stiate bene ciao da Stefano!!! (☺☺☺)

  7. Cari Luca e Chiara so come vi sentite anche io un mese fa mi sono trasferita e visto che avete detto che mangiate in piatti di plastica ma con cibo caldo io bi dico che quando mi sono trasferita il cibo lo prendevo dallo scatolone e solo una settimana dopo ho ripreso a mangiare un pasto caldo.Ero senza TV senza doccia e nonostante sia passato un mese io sono senza riscaldamento e abito anche io in collina. E siamo partiti a l’una di notte per arrivare alla mia nuova casa. Non fatene un dramma se vi mancano la maggior parte delle comodità anzi esplorate il posto (a meno che non lo conosciate già) se avete vicini fate conoscienza perché poi queste sono le cose belle del trasferimento

  8. Stai tranquilla Kiria per fortuna sei italiana e non sei in Toscana(fortuna che anch’io sono italiana)non pensarci più e vedrai che ti passerà pensa a un altra cosa.Ciao statemi bene,da
    Asia.

  9. Ho letto recentemente il tuo post dopo aver cercato soluzioni per l’infestazione di ragni che ho trovato anche io al ritorno dalle ferie e devo dire che ammiro la tua buona volontà! Alla fine comunque in preda alla pigrizia ho chiamato la Stop di Como ( https://www.stopsrl.it/ragni/ ) ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.