Le avventure di Norvy, il Gatto Immaginario di Luca e Chiara – TOPO MECCANICO– 18°pt

Quella che state per leggere è una storia a puntate ricca di follie. Non leggetela se sperate di trovare qualcosa di sensato.
Qui trovate la puntata precedente.

“Sta dormendo?” sussurrò Chiara.
“Sì, mi sembra di sì. Fa anche le fusa!” rispose Luca. Piano piano, i due umani si avvicinarono a Norvy e appoggiarono un topo meccanico sul divano, davanti al suo muso, per poi allontanarsi nuovamente in modo da godersi la scena a debita distanza e pilotare il piccolo marchingegno.
Non appena il topo si appoggiò sul naso di Norvy, questi aprì gli occhi e fece un balzo tale che quasi toccò il lampadario.
“Aah! RATTI! PESTE! INFESTAZIONE! CHIAMATE LA DERATTIZZAZIONE! BRUCIATE LA CASA!” iniziò ad urlare Norvy in preda al panico, mentre Luca e Chiara quasi stavano soffocando dalle risate. Norvy si stava ancora riprendendo dallo shock, quando Luca avviò il topolino e lo fece camminare sul divano, provocando la fuga di Norvy, che corse via dalla stanza gridando come la sirena della polizia.
Alla fine gli umani, paghi di tanto divertimento, recuperarono il sorcio semovente e andarono a rassicurare Norvy riguardo la tragedia che lo aveva appena colpito.
“Norvy, era solo un topo meccanico! Stai tranquillo, non può attaccarti la peste!” disse Chiara ridendo.
“Sì, sì, ma io lo sapevo. L’avevo capito da… dalla forma delle orecchie. Erano troppo grosse! E poi puzzava troppo poco.” Rispose Norvy col fiato corto, recitando mentalmente una sequela di insulti che avrebbe fatto impallidire anche il più navigato degli scaricatori di porto.
“Ceeerto che l’avevi capito!” disse Luca “E’ per questo che sei schizzato sul lampadario, è per questo che hai emesso quell’acuto da soprano. Per spaventarlo, giusto?”
“Giusto! Per spaventarlo! Come ogni bravo cacciatore!” rispose Norvy, ancora col fiatone.
“Ma come, per spaventarlo? Ma non avevi detto di essere perfettamente conscio del fatto che il topo era fasullo?” domandò Chiara.
“Sì, infatti, ma io ho finto che fosse vero per tenermi in allenamento, casomai un giorno me ne capiti uno vero!”
“Noi ti crediamo, ovviamente. Quindi se adesso te lo lasciamo qui in modo che tu faccia pratica….” Disse Luca tirando fuori il topo da dietro la schiena.
“PORTATELO VIA! ORRORE E RIBREZZO! CHE SCHIFO! VIA, VIAAA!” gridò Norvy drizzando il pelo ed appiattendosi contro il muro.
Luca si mise il topo in tasca.
“Vi odio, vi odio, vi odio!” borbottò Norvy, quando gli umani se ne furono andati.

– FINE DICIOTTESIMA PUNTATA-

Chiara

Pubblicato da

Kiria EternaLove

Aspirante scrittrice e disegnatrice, youtuber e videogiocatrice per passione e per vocazione da nerd.

30 commenti su “Le avventure di Norvy, il Gatto Immaginario di Luca e Chiara – TOPO MECCANICO– 18°pt”

  1. Fai una storia di Norvy dove andate al parco e Norvy si innamora di una gattina anche lei Norvegese?

  2. Sono contento che ti sia tornata l’ispirazione 😀
    Bellissimo episodio, complimenti 😀

  3. Bello!!
    Brava Chiara!! Bellissima storia!!
    Sono ultra contenta che ti sia tornata l’ispirazione da scrittrice!!

    Da Nelly Eterna

  4. No dai, bellissima! Mentre leggevo immaginavo la scena di Norvy che scappa dal topo meccanico… Stavo morendo dal ridere XD
    Bravissima Chiara 🙂

  5. Che forza, è davvero sorprendente la tua fantasia in queste storie Chiara la scena che immagini ti farebbe veramente morire dalle risate, BRAVISSIMA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD XD

  7. io concordo con l’idea della gattina, a proposito chiara, credo che tu stia facendo i salti mortali, c’è stai scrivendo un libro (forse 2) stai portando avanti un vlog, anche un canale youtube (poi credo anche i lavori casalinghi), c’è, hai dei cloni?

    mi accetate l’amicizia su roblox?

    1. Non prenderlo come un insulto, ma ti consiglierei di rileggere ciò che hai scritto.
      Ad esempio “c’è” va usato come verbo, mentre nella tua frase sembra quasi una congiunzione.

  8. ciao chiara molto brava come sempre continua così. NORVI si sta facendo un’amica

    Ps.scusa vorrei chiederti se conosci delle applicazioni di disegno più complesse sai o se no delle applicazioni di scrittura

  9. Norvy cerca in tutti i modi di nascondere il terrore per il topo,ma si sa che in verità lui è un pessimo attore e un pessimo cacciatore!
    XD

  10. Complimenti Chiara!!!!Sei bravissima!!! Potresti fare che mentre Norvy dorme voi gli tingeteil pelo e poi mettete il topo meccanico con la bomboletta spray vicino! E poi macchia Norvy (sempre con il pelo tinto) macchia il divano!!!! E Chiara lo deve pulire!! XD ( L’ultima parte è uno scherzo)

  11. Bellissima storia, anche se mi è sembrata un po’ piu corta del solito, probabilmente mi è piaciuta tanto che non mi sono accorta del tempo di lettura.

    P.S. Aspetto con ansia il libro di Norvy, ancora complimenti Chiara e…
    …dalla BekyKiller è tutto

    NORVY!!! LURIDO GATTACCIO!!!

  12. bellissimissima storia…. Chiara sei una scittrice formidabile, e ti dirò di più, io nel tempo libero scrivo e mi piacerebbe saper scrivere come te!!!!
    sei bravissima….
    baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.