LIBRI: “Favole e leggende del Giappone” – Claudius Ferrand

Dopo mesi trascorsi leggendo la saga di Piccole donne, ho cambiato completamente paese e mi sono comprata un libro di fiabe giapponesi raccolte da Claudius Ferrand, un padre missionario vissuto tra il 1868 e il 1930. La raccolta si intitola Favole e leggende del Giappone e conta 13 fiabe della tradizione nipponica.

Lo ammetto, forse ho iniziato il libro con troppe aspettative, fatto sta che avrei creduto di leggere qualcosa di molto più esotico… invece, con mia sorpresa, mi sono ritrovata tra le mani una raccolta non troppo diversa da un libro scritto da La Fontaine o dai fratelli Grimm.

Illustrazione a inizio volume

Iniziamo col dire che il libro non è esclusivamente testuale, ma ci sono anche diverse immagini (alcune delle quali colorate) poste all’inizio e alla fine del volume oppure tra una fiaba e l’altra. In genere si tratta di illustrazioni antiche e spesso in tema con la fiaba in questione; alcune occupano una pagina intera, altre sono molto più piccole. Dal punto di vista estetico, niente da dire; il volume è gradevole e piacevole da sfogliare.

13 fiabe giapponesi: gli elementi classici

In queste tredici storie si trovano tutti gli elementi classici della fiaba tradizionale:

  • animali parlanti e antropomorfi che interagiscono con gli esseri umani
  • divinità e creature mitologiche o mostruose
  • personaggi virtuosi in contrapposizione netta ai personaggi viziosi, senza spazio per le vie di mezzo
  • finali moraleggianti che cercano di insegnare ai lettori il giusto modo di comportarsi.

Ho letto diverse raccolte di fiabe in vita mia, ma devo ammettere che questa non è tra le mie preferite; probabilmente ciò è dovuto al fatto che, avendo già letto molte fiabe, non ho sentito quell’effetto sorpresa che un bambino riesce a provare quando si sente raccontare una storia per la prima volta.

Voglio comunque mantenermi oggettiva ed elencarvi esattamente i pro e i contro di questa raccolta.

Perché leggerlo
  • È un volume breve e poco impegnativo, dal prezzo contenuto
  • Le singole fiabe sono abbastanza corte, perfette da leggere prima di dormire per rilassarsi
  • Le illustrazioni interne sono belle
  • Il libro è leggero e maneggevole; ha una dimensione perfetta per essere infilato in borsa o nello zaino
Perché non leggerlo
  • Almeno due o tre fiabe ricordano in maniera eccessiva alcune famose fiabe europee, come “Il lupo e i sette capretti” dei fratelli Grimm
  • Alcune fiabe sembrano quasi prive di un finale, oppure premiano il vizio invece della virtù

In generale, consiglio Favole e leggende giapponesi a chi non ha mai letto i libri di fiabe classici della tradizione europea e agli amanti del Giappone.

se volete dare una possibilità a questo libro, lo trovate su Amazon! Mi raccomando, fatemi sapere se ci sono altri libri che potrei leggere per poi recensirli per voi!

Pubblicato da

Kiria EternaLove

Il mio nome è Chiara, ma sono nota nel mondo del Web come Kiria EternaLove. Mi piace leggere, scrivere, disegnare e videogiocare, e a volte la mia anima nerd si macchia di battute di dubbia qualità che a volte prendono la forma di vignette. Influencer di giorno e scrittrice di notte, ho pubblicato "Le avventure di Norvy" nel 2017 e "Le avventure di Norvy e Chiara" nel 2020. Presto pubblicherò anche il mio primo manga e un romanzo fantasy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.